La casa del Geas si chiamerà “PalaNat”

Una commossa cerimonia per l’intitolazione dell’impianto a Natalino Carzaniga, il presidente

SESTO SAN GIOVANNI, 19 giugno 2011

Un weekend di festa, un weekend “in famiglia”, un weekend dedicato a Nat, Natalino Carzaniga, ex presidente del Geas scomparso tre anni fa. Il Torneo a lui dedicato, organizzato dalla società rossonera in collaborazione con la cooperativa “Amici del Geas”, è stato l’occasione per incontrarsi, ancora una volta, in memoria del presidente-amico che tanto ha fatto per il Geas e per la città di Sesto San Giovanni. E proprio il Comune di Sesto, con l’assessore allo Sport Giovanni Urro in prima linea, ha voluto omaggiare Natalino Carzaniga intitolando la storica palestra di via Falck al suo nome. Nella giornata finale del torneo, svoltasi oggi, domenica, con le selezioni U15 e U17 Geas e le avversarie di Parma
e Comense, si è infatti svolta una toccante ed emozionante cerimonia alla quale sono intervenuti proprio l’assessore Urro, il Presidente Regionale della Fip Enrico Ragnolini, la moglie di Nat, Annamaria, e l’attuale Presidente del Geas Mario Mazzoleni, e durante la quale è stata scoperta la targa che intitola l’impianto al dirigente scomparso. Da ora quindi il “PalaNat” diventa ancor più la casa del Geas, che proprio grazie al suo presidente è ritornata ad essere una delle società più importanti del panorama cestistico italiano al femminile. “Legare un luogo a un nome – ha esordito l’assessore Urro – non è mai un
caso: è un atto importante, e in questo caso dovuto, nei confronti di un personaggio, Natalino Carzaniga, che ha fatto tanto per la città e per i suoi giovani abitanti. Intitolargli questa palestra è un riconoscimento della collettività, che vuole ringraziare Nat, il Geas e l’attuale dirigenza per quello che hanno fatto e per quello che faranno. Sesto San Giovanni e
tutte le altre città del nostro Paese hanno bisogno di uomini come Natalino, che preferiscano i fatti alle parole e che si dedichino con passione a quello che fanno e in particolare alla cura dell’altro. Nat è unsimbolo di fratellanza, di apertura, di passione e di spirito di iniziativa. Da oggi, passando davanti a questa palestra, una targa ricorderà quello che Nat ha fatto per me, per noi, per la nostra città. È un onore averlo conosciuto”.

Parole d’affetto per Nat anche da Enrico Ragnolini, Presidente Regionale Fip, di ritorno dalla fortunata avventura delle selezioni maschili e femminili lombarde campioni al Bulgheroni: “La vittoria in questo torneo è dedicata a Nat: penso sia il minimo che possiamo fare, in considerazione di quello che lui ha fatto e di quello che ci ha insegnato. Il vivaio, le giovani, erano al centro del suo progetto: ha contribuito alla loro educazione, ad accrescere la passione dei giovani per lo sport. Natalino è stato un grande personaggio, intitolargli la palestra che è stata la sua casa per tanti anni è un atto bellissimo e meritato”. Dopo il discorso del Presidente Mazzoleni, che ha ancora una volta ricordato quanto il Geas di oggi debba al Geas di Natalino Carzaniga, è toccato alla moglie di Nat, Annamaria, prendere la parola: il suo commosso ringraziamento all’assessore Urro, al Comune di Sesto e a tutta
la famiglia Geas ha toccato il cuore di tutti, soprattutto di Giulia Arturi, Iaia Zanoni e Martina Crippa, ragazze cresciute nel vivaio di Nat e presenti a questa cerimonia, insieme a Manuela Zanon e a tanti amici della società.

Il Torneo dedicato alla categoria Esordienti è stato vinto dal Geas, che ha avuto la meglio delle parietà di Bollate, Lissone e Carugate.

Il quadrangolare dedicato alle selezioni U15 e U17 è stato invece vinto dall’U15 Geas, che ha battuto la selezione di Parma nella finale. Terzo posto per l’U17 Geas, vincente contro la selezione della Comense.

Prossimo appuntamento: le finali nazionali Under 15 di fine mese a Bormio, dove la squadra rossonera si presenta campione in carica e con tanta voglia di confermare il titolo.

Jacopo Cattaneo
Ufficio Stampa BraccoGeas

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...