GEAS S.S. GIOVANNI, SPAREGGIO PLAY OFF CON POZZUOLI

Domani al PalaAllende assalto a Pozzuoli
E’ quasi uno spareggio per i playoff

SESTO SAN GIOVANNI, 4 febbraio 2012
Il BraccoGeas affronta la GMA Pozzuoli in cerca di riscatto: la sconfitta di
Priolo di domenica scorsa ha infatti interrotto una serie di tre vittorie
consecutive, ottenute contro Alcamo, Umbertide e Taranto, e fermato la
marcia delle rossonere, che nelle ultime settimane avevano fornito segnali
di ripresa importanti. La poca cattiveria difensiva e la scarsa
determinazione evidenziate da coach Montini nel dopo partita di Priolo
hanno rappresentato un passo indietro rispetto alle ultime prestazioni:
tutti, giocatrici in testa, si aspettano di reinvertire nuovamente la tendenza
nella sfida di domani (Pala Allende, ore 18), contro un avversario difficile
come Pozzuoli. Nelle ultime stagioni le partite tra BraccoGeas e GMA sono
state appassionanti e incerte per quanto riguarda i risultati: nelle ultime 7
sfide sono 4 le vittorie delle campane, contro le 3 delle geassine, chiamate
a pareggiare la serie aperta dal momento del ritorno in A1 della società
sestese. Le posizioni di classifica rendono questa partita quasi uno
spareggio playoff: un successo del BraccoGeas, ora ottavo, sarebbe
determinante in quest’ottica, tanto più se accompagnato da un
ribaltamento della differenza canestri. L’andata si era conclusa con 5 punti
di vantaggio delle campane, che sono none e vincendo a Cinisello
scavalcherebbero le rossonere.

Alla vigilia di questa importantissima gara coach Montini evidenza quelle
che potrebbero essere le chiavi della sfida contro Pozzuoli: “Purtroppo
nell’ultima partita contro Priolo l’approccio difensivo non è stato ottimale:
questa situazione si è ripetuta più volte in questa stagione, anche se è da
sottolineare come nell’ultimo periodo sembravamo aver risolto questa
problematica. Contro Umbertide e Taranto, squadre dal potenziale
offensivo enorme, siamo stati quasi perfetti in difesa per tutti e 40 i
minuti: contro Priolo invece all’inizio abbiamo commesso grossi errori, poi
siamo riusciti a recuperare ma senza avere la forza di chiudere e prendere
qualche punto di vantaggio nei momenti favorevoli. Questo è il secondo
aspetto a cui dovremo prestare tanta attenzione: dovremo certamente
evitare di subire grossi parziali, ma se ciò dovesse accadere dovremo
essere bravi, una volta recuperato, a non fermarci sul più bello e cercare
di scappar via. Ovviamente lo stesso discorso vale nel caso dovessimo

riuscire a comandare nel punteggio: non dovremo abbassare la guardia,
cercando di chiudere la gara per quanto possibile contro un avversario
comunque temibile come Pozzuoli. Dobbiamo tornare a fare passi avanti,
siamo capaci di tenere alta la concentrazione, l’abbiamo dimostrato, e
dovremo tornare a farlo. Ogni partita comunque ha una storia a sé: non è
affatto detto, in un campionato italiano, che una squadra di medio-bassa
classifica non possa creare meno problemi di una di alta classifica. In
questo senso faremo tesoro della partita contro Priolo per cercare di far
meglio contro la GMA”.

Nelle previsioni di inizio campionato la GMA Del Bò Pozzuoli era indicata
da molti come possibile sorpresa della serie A1 e come outsider per le
zone alte della classifica. Il rendimento della squadra di coach Palumbo è
stato forse inferiore alle previsioni, nonostante l’importante e prestigiosa
vittoria ottenuta contro la Liomatic Umbertide nell’ultimo turno di
campionato: 5 vittorie e 9 sconfitte sono un bottino che consente alle
campane di posizionarsi al 9° posto in classifica, subito dietro al
BraccoGeas, posizione che certamente non compete a un roster
competitivo come quello della GMA. La società campana ha infatti lavorato
molto in estate per potenziare la propria squadra: tra tutti i colpi piazzati
da Pozzuoli spiccano gli ingaggi del due ex Comense Melissa Fazio e
Angela Zampella, giocatrici di talento e temperamento. Importante è stata
anche la conferma dell’americana Kelly Mazzante, tiratrice pericolosissima
e in generale giocatrice capace, da sola, di vincere una partita. Nella
partita di andata, giocata in casa della GMA, era stata proprio Mazzante a
propiziare la vittoria della sua squadra, grazie ai 21 punti segnati e alle 5
triple (su 8) mandate a bersaglio. In quella gara era stato appunto il tiro
pesante a decidere la gara: le rossonere infatti, nonostante una buona
prova di carattere che aveva propiziato un affannoso recupero, erano
state colpite duramente dalle ottime percentuali dall’arco delle campane
(60%).
Guardando alle statistiche individuali delle giocatrici a disposizione di
coach Palumbo si nota immediatamente l’impatto e l’importanza di Kelly
Mazzante per i destini di Pozzuoli: l’americana è infatti leader incontrastata
per quanto riguarda la media punti (16.3), la percentuale da 3 (46.3%,
seconda solo alla geassina Michailova) e la valutazione (17.9). Certamente
da non sottovalutare è l’apporto di un’altra nuova arrivata, sempre dalla
Comense, ovvero la pivot serba Daliborka Vilipic, espertissima giocatrice
già vista in Italia con le maglie di Parma e Comense. Per Vilipic le medie
sono di alto livello: sono infatti 9.8 i punti e 8.1 i rimbalzi totalizzati a
partita dalla giocatrice serba, colonna della GMA 2011/12.
Importante è anche il contributo alla causa di Pozzuoli di Melissa Fazio,
ala dal grande talento e dalle buone doti da tiratrice dalla media distanza
specializzata in “canestri impossibili”: per Fazio sono 9.5 i punti e 3.4 i
rimbalzi di media, che fanno da contraltare alle 2.4 palle perse a partita.
Giocatrici che stanno assicurando a coach Palumbo un rendimento
importante sono anche Evelien Callens, ingaggiata a campionato in corso
da Pozzuoli, e dalla guardia-ala Milica Micovic: le due atlete garantiscono
insieme poco più di 17 punti a partita grazie al giusto mix di talento e

fisicità. 5.6 sono invece i punti di media di Alejandra Chesta, italo-
argentina alla terza esperienza a Pozzuoli.
Delude invece, almeno in termini statistici, l’apporto di Zampella e Ward,
giocatrice americana dal fisico tosto e compatto. Potrebbe invece
ritrovare, o meglio trovare il campo in maglia Pozzuoli l’altra statunitense
ingaggiata in estate da Pozzuoli, Danielle Adams, giocatrice dal fisico
possente e dal curriculum WNBA importante (San Antonio Silver Stars).
Adams è stata costretta a tornare negli Stati Uniti già all’inizio del girone di
andata per curare un infortunio alla caviglia. Il suo rientro in Italia è stato
ufficializzato dalla società di Pozzuoli, che ha verificato le condizioni della
giocatrice ed è orientata a farla esordire al PalaAllende.

Jacopo Cattaneo
Ufficio Stampa BraccoGeas

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...