ROBERTA FAENZA, BATTUTO IL GEAS

La Roberta vince in rimonta con il Geas e consolida la posizione in classifica.

Roberta Faenza – Bracco Geas Sesto San Giovanni 62-60 (11-19, 29-37, 43-51)

Roberta Faenza: Filippi 3, Morsiani n.e., Mauriello 12, Eric 10, Santucci 8, Halman 12, Sciacca, Liles 10, Alexander 5, Turcinovic 2, All. Solaroli

Bracco Geas Sesto San Giovanni: Haynie 4, Arturi 2, Pastorino n.e., Halvarsson 8, Zanoni 2, Summerton 11, Zanon 4, Crippa 17, Michailova 12, Mazzoleni n.e., All. Montini

Nuova impresa del Club Atletico che nel recupero della quinta giornata di ritorno del campionato di serie A1 femminile batte in rimonta la Bracco Geas Sesto San Giovanni conquistando due fondamentali punti nella corsa ai play-off.
Due punti pesantissimi perchè conquistati contro una diretta concorrente, ora staccata di quattro lunghezze, e perchè permettono alle manfrede di portarsi 2-0 nello scontro diretto con le sestesi in caso di arrivo in parità.
Vittoria ad alto coefficiente di cuore quella delle faentine che si sono trovate ad inseguire per gran parte dell’incontro. Parte forte il Geas, 2-6 al 4′, ma Faenza risponde prontamente, 10-10 al 7′ con Santucci sugli scudi.
La Roberta non trova la via del canestro, Sesto San Giovanni ne approfitta allungando progressivamente sospinto da un’ottima Martina Crippa, 11-19 al primo intervallo, 11-25 al 13′ con il break ospite che diventa di 15-1 raggiungendo il massimo vantaggio di 14 lunghezze.
Alexander prova a dare la scossa a Faenza, 24-29 al 17′, ma le rossonere lombarde rispondono colpo su colpo con una freddezza encomiabile e vanno al riposo con 8 lunghezze di vantaggio, 29-37.
La terza frazione è sulla falsariga di quella precedente, la Bracco prova la fuga decisiva e la Roberta insegue, 31-44 al 24′, 37-48 al 28′.
Ma sono gli ultimi dieci minuti che consentono alle ragazze di coach Solaroli di girare l’incontro. Sospinte dal calore del proprio pubblico le manfrede chiudono la via del canestro al Geas per oltre 6′ e riescono finalmente ad imporre il proprio gioco sfruttando il maggiore peso sotto ai tabelloni.
Halman pareggia a quota 51, Liles da il primo vantaggio alle faentine sul 53-51 al 36′ completando un parziale di 10-0. Il finale è punto a punto con sorpassi e contro sorpassi, Michailova riporta avanti in diverse occasioni la Bracco, ma Faenza risponde colpo su colpo con Santucci e Mauriello che segna il 61-60 a 28″ dal termine. Coach Montini dopo il time out si affida ancora a Michailova che però sbaglia il piazzato decisivo, Alexander recupera il rimbalzo e sul fallo sistematico delle lombarde chiude dalla lunetta.
Entusiasta coach Massimo Solaroli: ” La vittoria conquistata con Sesto è sicuramente molto importante così come quella di domenica con Lucca. Fra l’altro con Sesto ha ancora maggior valore perchè conquistata con una diretta concorrente e perchè è avvenuta in un giorno in cui le nostre percentuali ed il nostro gioco non sono stati dei migliori. Questo vuol dire che siamo mentalmente presenti.”
Riguardo al proseguo della stagione l’ottimismo si miscela al realismo: ” Dobbiamo fare ancora due punti per conquistare matematicamente i play-off, proveremo quindi in ognuna di queste quattro partite che mancano alla fine della regular season a conquistarli. Proveremo a chiudere il discorso già da domenica ad Umbertide, altrimenti la partita decisiva potrebbe essere quella di giovedì prossimo con Pozzuoli.”
Ed anche riguardo alle discussioni sortite sulla direzione arbitrale è molto realista: “Capisco l’amarezza, sono stati avanti quasi tutta la partita ma queste durano quaranta minuti ed i conti si fanno alla fine, non penso che il bilancio falli sia stato scandaloso e penso che sia normale che Marija Eric subisca molti falli visto che è costantemente ai primi posti della classifica dei falli subiti da diverse stagioni a questa parte. Il Geas è una squadra molto perimetrale, noi invece giochiamo molto di più sotto canestro ed in penetrazione. La partita è visibile da tutti, io non ho visto nulla di particolarmente scandaloso, la differenza di falli fatti la reputo riconducibile alla diversa tipologia di gioco che abbiamo rispetto al Geas.”

Ufficio Stampa A.s.d. Club Atletico Faenza

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...