CRAS BASKET TARANTO, CONTRO FAENZA IN ATTESA DELLA COPPA ITALIA

CRAS OSPITA AL PALAMAZZOLA FAENZA CON IL PRIMATO IN CASSAFORTE

IL MATCH PRECEDE DI UNA SETTIMANA LA CACCIA ALLA COPPA ITALIA

 

 

 

Taranto (10-03-2012) Col primato in cassaforte, domani il Cras affronta Faenza nella decima giornata di ritorno dell’A1 di basket femminile. Il match, fissato alle ore 18, precede la final four di Coppa Italia di Schio, in programma il weekend prossimo.

QUI TARANTO Serenità e concentrazione. Il Cras vive con questo stato d’animo la vigilia del match con Faenza che, sebbene non condizionerà il primato assoluto di Taranto nella regular season, “ha un valore per la crescita del nostro gioco. Quindi l’obiettivo è quello di dare il massimo” chiosa Roberto Ricchini.

Il tecnico piemontese, dopo aver incassato con dispiacere e rammarico la “sentenza” sul ginocchio sinistro di Florina Pascalau (stagione finita), domani avrà una novità nel roster, ovvero il pivot lettone Melnika Zenta, appena tesserata dal club rossoblù. Sulla carta la cestista di Jurmala va ad equilibrare il rapporto tra il settore interno (4 pedine, con Vaughn, Godin e Giauro) e quello esterno (6: Sottana, Gianolla, Greco, Siccardi, Mahoney e Ballardini), ma la sua condizione atletica va rafforzata dopo la parentesi nel campionato greco, dove ha assicurato un trend di 12.5 punti e 12 rimbalzi a match. “Vedremo cosa potrà darci Zenta – commenta Ricchini – è una giocatrice giovane, dunque futuribile. E’ venuta qui principalmente per darci una mano in allenamento dopo l’infortunio di Dacic. Ora che si è fatta male anche Pascalau, gradualmente dovremo inserirla nel nostro basket”.

I numeri del Cras in A1: 1° posto (18 v 2 pe), 1° attacco (68.6), 3^ difesa (55.3); 7° attaccante Vaughn (13.05), 4^ rimbalzista Vaughn (8.2).

 

QUI FAENZA Nonostante le problematiche economiche della società, culminate nello sfratto dal PalaMokador testimone della sua seconda Coppa Italia nel 2009 e della semifinale-scudetto del 2010, con relativo trasferimento a Castel Bolognese, la Roberta Faenza stringe i denti e con l’orgoglio delle sue giocatrici difende il settimo posto che vale i playoff. Una vittoria nei prossimi due match per blindarlo, è tale l’obiettivo del gruppo del coach Massimo Solaroli. Il tecnico faentino, alla vigilia della stagione, si è ritrovato all’improvviso promosso da assistente a capo allenatore, visto l’esonero dell’ex Taranto Nino Molino. Questa è stata una delle conseguenze delle problematiche del Club Atletico che, comunque, resta a lottare per un posto nel treno-scudetto.

Ma i nodi da sciogliere restano e si riflettono sul gioco. L’esempio del sacrificio è rappresentato dall’impiego massimo del play serbo Marija Eric che, dopo la stagione finita in anticipo per infortunio dell’alternativa Carangelo, ora si sobbarca 35.2 minuti di impiego a partita, essendo l’unica regista pura. La risposta è gratificante, come svelano i 14.9 punti e 4.6 assist a match. L’altra doppia cifra è garantita dalla guardia Mauriello: 10.4 di media. Stando ai numeri, vanno evidenziati i 9.9 punti e 5.7 rimbalzi del centro olandese Halman, il cui rendimento è però condizionato dal dramma dell’omicidio del fratello Greg (campione di baseball), avvenuto nel novembre scorso e per il quale sta per iniziare il processo con gravi indizi a carico dell’altro fratello Jason.

Altri contributi all’offensiva faentina vengono dall’ala americana Liles (5.2), dall’altra ala Santucci (4.8) e dall’ex centro azzurro Alexander (4.7). Novità, da 4 giornate, è la promessa montenegrina Turcinovic, prelevata a titolo gratuito dall’Elitzur Ramla. Ma la 18enne di Niksic non è il play di scorta che chiedeva Solaroli, ma un pivot. Il paradosso di mercato spiega il presente incerto di Faenza.

I numeri di Faenza in A1: 7° posto (9 v 11 pe); 11° attacco (56.7), 7^ difesa (64.7); 1° attaccante Eric (14.1), 15^ rimbalzista Liles (6.2).

 

LE FORMAZIONI Cras: Sottana, Mahoney, Ballardini, Godin, Vaughn; Gianolla, Siccardi, Greco, Giauro, Zenta. All. Ricchini.

Roberta Faenza: Eric, Mauriello, Santucci, Liles, Halman; Franca, Sciacca, Filippi, Alexander, Turcinovic. All. Solaroli. Arbitri: Barone di Brescia e Belfiore di Napoli.

SERVIZIO MEDIA Diretta statistica e radiofonica-streaming sul sito www.legabasketfemminile.it. Dopo il match cronaca, tabellino, interviste, foto-gallery e video-gallery sul sito del Cras www.tarantocrasbasket.com. Diretta audio-video streaming a cura di Multimedia Cras agli indirizzi virtuali www.justin.tv/crasbaskettaranto e www.livestream.com/cras_basket_taranto.

 

 

L’ADDETTO STAMPA DEL CRAS ALESSANDRO SALVATORE

TEL. 3479045421, MAIL stampacrasbasket@gmail.com

SITO WEB www.tarantocrasbasket.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...