LIOMATIC UMBERTIDE, PARLA JOVANOVIC

Stavolta il sale è davvero nella coda. La Liomatic Umbertide chiude il suo terribile (e singolare) tour de force fatto di 7 gare in 20 giorni, ricevendo Parma in un vero e proprio spareggio per la 5° posizione. La formazione di coach Serventi è reduce dalla prevedibile sconfitta di Schio, arrivata dopo 40 minuti mal giocati e nei quali gli attuali problemi fisici di alcune atlete sono emersi in tutta la loro evidenza contro la corazzata veneta. Tuttavia, la battuta d’arresto del “PalaCampagnola” non ha lasciato strascichi di classifica. Le umbre sono infatti ancora padrone del proprio destino e possono, con 2 vittorie, agganciare addirittura il gradino più basso del podio (+2 nei confronti di Lucca, vittoria su Como all’andata). Per intanto, come riportato, la sfida contro le ducali vale il 5° posto aritmetico (Umbertide ha 4 p.ti di vantaggio). Niente male per una squadra che ha subito in estate un profondo restyling, con alcune giocatrici non all’altezza delle aspettative e malgrado i problemi di cui sopra nella fase clou della stagione. Parma occupa invece la 6° piazza (20 p.ti), ma deve guardarsi le spalle dai ritorni di Geas (in primis) e Faenza. Le gialloblù si
sono rese fin’ora protagoniste di un campionato segnato da continui alti e bassi (5 vittorie consecutive a cavallo del giro di boa, blitz a Lucca, poi quasi sempre ko negli scontri diretti) che non le hanno permesso il definitivo salto di qualità. La classifica delle ragazze di coach Procaccini è buona, ma l’impressione è che Parma potesse fare di più. Problematiche (pesanti) di carattere fisico e l’equivoco Tobin-Kireta hanno fatto il resto. Gli ultimi 80 minuti di regular-season, concedono comunque alle crociate un’ulteriore possibilità di “redenzione” (dopo Umbertide, riceve Lucca). Tutto questo nel contesto di un torneo davvero equilibrato e vissuto sempre sul filo. La Liomatic, nell’ultimo match casalingo della stagione regolare, cerca il colpo di coda finale. Poi, saranno Final-Four di Coppa Italia e la possibilità di prepararsi ad una kermesse così prestigiosa con maggiori certezze. Milica Jovanovic, una delle note più liete del periodo malgrado la frattura alla mano sinistra, la vede così:

“Il match di giovedì deve servirci da monito e stimolo per la Coppa Italia -inizia Jovanovic- Schio è davvero forte, ma noi possiamo fare di più. Abbiamo commesso troppi errori e non siamo state concentrate come sappiamo. In certe partite e contro simili squadre, questo lo paghi pesantemente.”

-Domenica c’è una partita non meno importante e la possibilità di lanciare un segnale forte. Siete pronte?

“Sicuramente. Parma è una buonissima squadra -sottolinea- ma noi non vogliamo commettere passi falsi. Dobbiamo difendere forte dall’inizio senza cedimenti, cercando di imporre subito il nostro ritmo. Se giochiamo con la giusta intensità, possiamo vincere questa sfida. Per noi sarebbe fondamentale, sia per la classifica che per il morale, in vista del finale di stagione. Chiediamo ancora una volta il sostegno del nostro pubblico -conclude Jovanovic- insieme possiamo fare grandi cose”.

Francesca Zara e Valeria Battisodo sono le 2 ex di questa sfida. All’andata, fu la Liomatic ad imporsi (53-45). Umbertide conferma lo schieramento base, già in campo nella trasferta scledense.

Liomatic Umbertide vs Lavezzini Parma, ore 18:00, sarà diretta da Capurro (Rc) e Canestrelli (Ge).

Lorenzo Spantini – A.S. Liomatic Umbertide

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...