CRAS BASKET TARANTO, NONA VITTORIA CONSECUTIVA

CRAS AVANTI TUTTA: NONA VITTORIA CONSECUTIVA IN 40 GIORNI

PIACE LA NOVITA’ ZENTA. ORA E’ CACCIA ALLA COPPA ITALIA

 

 

CRAS-ROBERTA FAENZA 71-50

CRAS TARANTO: Sottana 4, Mahoney 6, Ballardini 18, Godin 12, Vaughn 8; Gianolla 8, Siccardi 3, Greco 2, Giauro 6, Melnika 4. All. Ricchini.

ROBERTA FAENZA: Eric 9, Mauriello 13, Sciacca 5, Turcinovic 2, Alexander 13; Franca ne, Santucci 2, Filippi, Halman ne, Liles 6. All. Solaroli.

ARBITRI: Barone di Pisa e Belfiore di Napoli.

PARZIALI: 26-12, 43-26, 49-33, 71-50

NOTE: T2 Cras 21/52, Faenza 17/47; T3 Cras 3/7, Faenza 3/8; TL Cras 20/24, Faenza 7/7.

Spettatori 1500.

 

 

 

 

Taranto (11-03-2012) Il primato acquisito non deconcentra il Cras. La formazione di Roberto Ricchini miete l’ottava “vittima” consecutiva del girone di ritorno, portando la sua imbattibilità tra Italia ed Europa (9 successi di fila) a 40 giorni. Il Cras mantiene così il suo + 4 su Schio (38-34) in classifica, rilanciando la sfida che si rinnoverà nel weekend prossimo al PalaCampagnola, quando andrà in scena la final four di Coppa Italia. La ventesima edizione che Taranto ha vinto nel 2003 si intitolerà “Val Venosta Cup 2012”. Le joniche affronteranno sabato 17 in semifinale alle ore 16.15 il Bracco Geas Sesto San Giovanni, a seguire Schio-Umbertide. Le vincenti si affronteranno nella finale il giornale dopo alle ore 17 con la diretta su Rai Sport 2.

LA PARTITA Cras compatto e splendente. Faenza in difficoltà già dall’inizio. L’ex Ballardini suona la musica che “infastidisce” l’ospite: +8 al 5’ e +14 alla fine del primo periodo. Nel frattempo Taranto mostra la sua corteccia in difesa ed il rilancio nell’offensiva, al quale, oltre a Ballardini, Mahoney e Godin, offre il suo contributo la novità Zenta Melnika. La giocatrice lettone, tesserata in settimana dal club per sopperire all’assenza di Dacic prima ed a maggior ragione di Pascalau dopo, rompe bene il ghiaccio dal suo ingresso al 7’. Lotta in difesa, a rimbalzo e precisione ai liberi (2/2 al primo tentativo). Queste le prime impressioni su di lei.

Taranto cresce, Faenza soffre. Il cliché non muta e porta la lettura di più attrici: da Vaughn immensa nell’area a Mahoney freccia penetrante. Al 12’ ed al 17’ le pugliesi sono avanti di 16 lunghezze. La concentrazione resta alta in casa rossoblù, con più pedine che danno sostanza e spettacolo. Il primo tempo emette il verdetto ufficioso: le joniche sono avanti già di 17 punti.

Faenza si getta nel match con convinzione ad inizio ripresa: 5-0 e -12 al 23’. Qui Taranto si sveglia, rimacinando basket con la regia ficcante alternata Sottana-Gianolla, che sfrutta le ricostruzioni offensive dettate dalla difesa. L’effetto è il 6-2 che vale il +16 del 30’. Punteggio basso, segno anche delle pause della formazione di Ricchini, che però torna a macinare il suo gioco brillante nell’ultimo periodo. Mahoney e Vaughn suonano la carica e sull’avversario cala la notte. Al 34’ Taranto emette il nuovo acuto: +24. Ma Taranto non è appagata e continua a volare: +20 con Giauro e Siccardi. Segni italiani sotto un Cras brioso.

PASCALAU PRONTA PER L’OPERAZIONE Tra domani e dopodomani sarà il prof. Giuliano Cerulli, ad Arezzo, ad operare al ginocchio infortunato Florina Pascalau. Il noto ordinario di ortopedia e traumatologia dell’Università perugina interverrà sulla regione anatomica sinistra della giocatrice, che presenta un grosso versamento articolare del ginocchio sinistro, con sospetta lesione di 2° e 3° grado del crociato anteriore e del menisco esterno. In più la giocatrice rumena presenta traumi contusivi al femore ed alla tibia.

L’intervenuto di Cerulli è stato assicurato anche dalla preziosa collaborazione dell’ortopedico del Cras dott. Guido Petrocelli

RICCHINI: “STIAMO CONCENTRATI” Roberto Ricchini è soddisfatto: “Da quando è finita l’Eurolega stiamo lavorando proficuamente – commenta il coach rossoblù – e questi sono gli effetti, ovvero vincere partite come quelle di stasera, quando non abbiamo nulla da chiedere alla fase regolare visto il primato matematico. Ma dal punto di vista squisitamente cestistico la prova di stasera ha un valore enorme perché dice che stiamo progredendo”. A proposito di progressi e prossimo futuro: sabato 17 il Cras affronterà la prima partita secca della stagione, che è la semifinale di Coppa Italia. “Se la mia squadra è pronta per la final four che non ammette appelli? Ve lo saprò dire solo tra due lunedì – risponde sorridendo l’allenatore piemontese -. Io mi auguro vivamente di sì, ma se questo trend è una premessa, io penso in maniera ottimistica”.

MELNIKA: “SONO QUI PER CRESCERE” Emozionante ma convinta. Così come in campo, fuori. Ecco Zenta Melnika. La novità di casa Cras si presenta con 4 punti, 4 rimbalzi e 2 stoppate in 13 minuti di gioco. “E’ stato eccitante giocare in una squadra come il Cras e in un campionato duro come quello italiano – commenta la cestista lettone in conferenza stampa -. Non mi aspettavo la chiamata da un club cosi importante, dopo la mia lunga militanza nella lega greca, il cui livello è più basso sebbene ci siano cinque squadre che si danno battaglia e che regalano spettacolo. Ora sono qui per crescere e dare una mano ad una grande squadra come Taranto”.

La rivalità con Schio, la prossima final four di Coppa Italia ed i playoff-scudetto. Cosa sa Melnika del mondo-basket che ruota attorno al Cras? “So poco veramente avendo sinora vissuto in Grecia – risponde la cestista 20enne – ma sono pronta ad aiutare il gruppo in questi obiettivi importanti, che per me sono molto stimolanti”.

 

 

L’ADDETTO STAMPA DEL CRAS ALESSANDRO SALVATORE

TEL. 3479045421, MAIL stampacrasbasket@gmail.com

SITO WEB www.tarantocrasbasket.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...