LIOMATIC UMBERTIDE, COMO TROPPO FORTE E 5° POSTO

Tiffany Stansbury

Una chiusura senza sorrisi. Umbertide cede al cospetto della Pool Comense e si vede scavalcare in volata da Lucca nella corsa al 4° posto. Non è stata una domenica semplice per la formazione di coach Serventi, degna conclusione di un settimana quantomeno turbolenta. La sconfitta in se, nella tana della 3° forza del campionato, ci sta tutta. L’evoluzione finale lascia un po’ di amaro in bocca. Di sicuro, chiunque in estate
avrebbe sottoscritto questo genere di epilogo ed in genere il cammino messo insieme dalle umbertidesi. La post-season riserva quindi l’ostacolo Lucca, con lo svantaggio del fattore campo. Si comincia in Toscana il 05 aprile. Tornando all’atto finale della regular-season, va detto che la sfida del “Palasampietro” è durata lo spazio di qualche minuto. La Liomatic in avvio presenta Zara, Martinez, Cinili, Jovanovic e Stansbury. Umbertide scatta subito 5-2 (bene Stansbury, top-scorer del match), ma si tratta del più classico dei fuochi di paglia. La risposta locale è affidata ad un scatenata Smith (chiuderà con 14+11), artefice del +8 alla prima sirena (16-8). Parziale che si dilata fino al +12 (20-8, minuto 13), per merito dell’altra lunga Ajanovic. Qui le ospiti hanno la prima (forse unica) reazione d’orgoglio. Jovanovic (5 p.ti) e Cinili (tripla) griffano il contro-break di 8-0 con il quale Umbertide torna per l’ultima volta a contatto (20-16, metà periodo). Si, perché Gatti, Ajanovic e Benko spingono le lariane di nuovo sopra la doppia cifra (29-18). Alla pausa lunga è 35-23,
con la Liomatic che deve ben presto rinunciare a Cinili (4 falli). I secondi 20’ servono solo per fini statistici. La Comense toccherà più volte il massimo vantaggio (+20), mentre le umbre rimangono a galla con il solito cuore. Ma non basta, non può bastare. Finisce 65-50. La formazione di coach Barbiero festeggia una stagione regolare condotta ad altissima velocità (16 vinte-6 perse, 3° posto con un turno di anticipo), Umbertide vede il bicchiere (assolutamente) mezzo pieno ma si interroga su una fase discendente piuttosto incolore. Di alibi ce ne sono a iosa, tuttavia lo splendido girone d’andata (record 9-2, ko solo con le 2
battistrada) lasciva presagire un esito diverso. Come detto, e più in generale, il 5° posto è comunque tanta roba. Adesso, sotto con la magica atmosfera dei Play-Off. Mai banale se ti chiami Umbertide. Ci sono 10 giorni per mettere a punto il motore della Liomatic. Al conducador “Lollo” Serventi la patata bollente.

Lorenzo Spantini – A.S. Liomatic Umbertide

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...