LIOMATIC UMBERTIDE, SCONFITTA SENZA STORIA CONTRO LUCCA

Sostenere che la sfida Lucca vs Umbertide sta tutta nei numeri, è fin troppo semplice. Certamente, quelli sono impietosi quanto esaustivi circa la prestazione imbarazzante offerta dalle umbre. La Liomatic ha tirato con il 27% da 2 p.ti, il 17% da 3, il 52% ai liberi, perso 20 palloni, distribuito 1 solo assist (contro 10 delle toscane), portato a referto 5 giocatrici con valutazione negativa (per Milica Jovanovic un terrificante -11), segnato la miseria di 37 p.ti, con la “chicca” dei soli 6 nell’ultimo periodo. La più classica delle partite
alla rovescia. Tuttavia, non è questo il punto (pensate un po’..). Umbertide non ha praticamente giocato, presentandosi sul parquet molle, distratta, abulica. Negativa. E dire che le ospiti hanno (quasi) giocato in 6, con l’esausto coach Serventi a saltare, dare indicazioni, cercare di scuotere il gruppo da un torpore evidente. Alla fine, ultimo quarto, ha mollato (non troppo) pure lui. Questo, non deve comunque sminuire i meriti di una formazione, quella lucchese, scesa in campo con lo spirito giusto, aggressiva e convinta dei
propri mezzi. Con un obiettivo preciso. Obiettivo che le ragazze di coach Diamanti, al debutto nella post-season scudetto, hanno centrato con pieno merito. Come si conviene (o si dovrebbe) per le occasioni importanti. Applausi. La partita in se, o quello che ne resta, è durata lo spazio di qualche minuto. Primo canestro a firma Stansbury e tripla di Martinez per il successivo 5-4 esterno. Stop. Vogliamo esagerare? Nel secondo periodo le viaggianti, già scivolate anche a -12 (20-8), hanno un sussulto che le riporta in scia (20-14, ancora Stansbury) al minuto 13. Il resto è noia, fra il disappunto dei circa 50 tifosi arrivati dall’Umbria. Lo score parla chiaro: 40-24 alla pausa lunga, 51-31 al minuto 30, 61-37 alla sirena finale. Uno spettacolo indecoroso. Da segnalare nelle locali la prova di Ruzickova (16+4) e dell’ex Willis (10+13). A fine gara, è stato il presidente Betti a prendere la parola:

“La peggior partita dell’anno -comincia Betti- non pensavo ad una prova così scadente. Mi dispiace soprattutto per i tifosi, splendidi come sempre. Spero che la squadra reagisca in gara-2, non possiamo disputare un Play-Off a questo livello. Giochiamo davanti al nostro pubblico, mi aspetto grande orgoglio”.

Coach Serventi, per quello che può, ha già pronto il menù. Allenamento tutti i giorni (tutti), partendo da quello delle 07:30 di venerdì santo (con successiva visione del big-match di Lucca).

Se è vero come è vero che si può solo migliorare, ci vediamo per gara-2.

Lorenzo Spantini – A.S. Liomatic Umbertide

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...