CUS CAGLIARI, PRIOLO VINCE ANCHE GARA 2, ORA SARANNO DECISIVE LE SFIDE CON ALCAMO

Sarà ancora sfida con Alcamo

Il Cus viene sconfitto, complice qualche scelta arbitrale discussa nel finale, da Priolo anche in gara 2 nel primo turno dei playout. Ancora una volta successo che va alle avversarie all’ultimo, questa volta è stato il canestro da tre di Favento, peraltro l’unico del suo incontro, a condannarlo nei millesimi conclusivi. Ora sarà quindi la sfida con Alcamo
a decretare chi potrà permanere nella massima serie.

In un PalaCus che registrava finalmente una buona affluenza, era Priolo a partire forte con Cirov, che a metà primo quarto aveva già 11 punti (3-11), mentre dall’altra brillavano principalmente Darrett e Lukacovicova. Erano ancora loro due a costruire il -4 (12-16) in chiusura.

Nel secondo quarto il Cus si avvicinava pian piano, fino a trovare il pareggio con Darrett (23-23) a metà esatta del periodo. La guardia americana era davvero scatenata, tanto che grazie ai suoi canestri il Cus passava per la prima volta in vantaggio sul 29-28, e una seconda sul 34-32, risultato su cui si andava al riposo.

Nella ripresa era Arioli a brillare tra le cagliaritane, guidate dalla sua guardia fino al +6 (44-38), divario aggiornato da Fabianova e Plumley. Dall’altra Seino e la bomba di Cirov allo scadere rimettevano in un attimo Priolo sotto di un possesso (48-46).

L’immarcabile Cirov piazzava ancora la bomba del pareggio (49-49), e il supporto di Gaither valeva il controsorpasso ospite (53-54). Darrett però mostrava ancora lampi di classe, e il Cus tornava sul +4 (59-55), prima che la solita Cirov togliesse le castagne dal fuoco con il nuovo pareggio (61-61), e ribaltasse poi la situazione, portando con Buccianti
Priolo sul 61-65. Le ragazze di Xaxa reagivano ancora una volta, ritrovando il pareggio con i liberi di Arioli e Wabara. Con 15’’ a cronometro l’ultimo possesso era nelle mani delle ospiti, che pescavano il tiro dall’angolo di Favento per il 65-68. Dopo una discussione veniva comunque affidata la rimessa in attacco al Cus con un secondo da giocare. Era
Wabara a prendersi il tiro, ma l’ala parmense falliva e la vittoria era così per le siciliane, che conquistavano la salvezza. Per il Cus come detto tutto rimandato alla sfida infinita con Alcamo, con cui avrà il vantaggio del fattore campo in virtù delle sfide di campionato.

Cus Cagliari: Bergante 0, Lukacovicova 8, Giorgi 0, Fabianova 6, Plumley 2, Darrett 20, Oppo ne, Arioli 18, Brunetti 4, Wabara 7 (T2: 20/41, T3: 4/12, TL: 13/16, – PP: 27, PR: 22).
Erg Priolo: Buccianti 7, Bonfiglio ne, Favento 3, Milazzo 2, Cirov 30, Bestagno 2, Seino 12, Ciappina 3, Fabbri ne, Gaither 9 (T2: 16/34, T3: 7/19, TL: 15/21, – PP: 21, PR: 27).
Parziali: 12-16; 34-32; 48-46.

Cagliari, 12 aprile 2012
Andrea Lancellotti
Ufficio Stampa C.U.S. Cagliari Basket
http://www.cuscagliaribasket.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...