CUS CAGLIARI, SI DECIDERA’ TUTTO IN GARA 3

Sarà necessaria gara 3 per decretare la salvezza

Discorso salvezza rimandato alla “bella”, mercoledì 25, tra Cus Cagliari e Basket Alcamo. Nel secondo match della serie la spuntano meritatamente le padrone di casa, guidate da una Montagnino in serata di grazia, che alla fine conterà 30 punti a referto.

Per oltre metà del primo quarto il Cus rimane in vantaggio, venendo raggiunto e poi sorpassato dal doppio canestro di Montagnino sul 13-11. È sempre l’italo americana a costruire il piccolo allungo delle siciliane, prima ai liberi e poi con la tripla del +5 (20-15).
Dall’altra la replica di Wabara in chiusura, che trova il 22-19 in risposta ai nuovi liberi della numero 9.

Nella seconda frazione Alcamo continua a incrementare il divario, con le ospiti che faticano a tornare sotto il -8. A -4’28’’ Xaxa chiama il time out, ma è Alcamo a martellare, volando fino al +10 con Mandache (36-26), mentre il Cus era tenuto in piedi dalle bombe di Plumley, che rimetteva sotto la doppia cifra le compagne (40-32), prima che Michael mandasse le squadre al riposo con il massimo divario, 45-34.

Al rientro dagli spogliatoi l’inerzia era ancora per la squadra di Petitpierre, che piazzava un 6-0 in apertura. Tra le cagliaritane le triple di Plumley e Wabara riaccendevano le speranze, rimettendo sotto la doppia cifra le ospiti, 55-46. E quando la solita Montagnino trovava ancora la retina, gli arbitri fischiavano un antisportivo a Caliendo: Plumley era infallibile ai liberi, e sulla rimessa Brunetti trovava il canestro e libero supplementare del 59-51.

Il Cus non riusciva però ad avvicinarsi concretamente, pur trovando altre due bombe della propria play, perché tra le siciliane Montagnino toglieva ancora le castagne dal fuoco rimettendo in un attimo sul +12 (71-59) la sua squadra. Il nuovo duello tutto americano Darrett-Plumley e Montagnino-Michael si chiudeva con un pareggio, quindi era Rossi a chiudere il match sul 78-67.

Come detto si andrà a gara 3, questo mercoledì alle ore 18. Per la decisiva sfida la società comunica che le porte saranno ancora aperte, confidando in una risposta numerosa e calorosa della Città, che sarà fondamentale per poter continuare l’avventura nella
massima serie femminile.

Basket Alcamo: Caliendo 5, Mandache 6, Rossi 13, Michael 11, Gaglio 4, Montagnino 30, Gulak 2, Gidden 5, Fassina 0, Gattini 2 (T2: 22/45, T3: 7/12, TL: 13/16, – PP: 14, PR: 12).
Cus Cagliari: Bergante 0, Lukacovicova 7, Giorgi 1, Fabianova 4, Plumley 20, Darrett 13, Oppo ne, Arioli 4, Brunetti 7, Wabara 11 (T2: 15/45, T3: 7/13, TL: 16/21, – PP: 12, PR: 14).
Parziali: 22-19; 45-34; 59-51.

Alcamo, 23 aprile 2012
Andrea Lancellotti
Ufficio Stampa C.U.S. Cagliari Basket
http://www.cuscagliaribasket.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...