CUS CAGLIARI, LA SALVEZZA E’ DI ALCAMO – CAGLIARI RETROCESSO

Un grande pubblico non basta, è Alcamo a festeggiare la salvezza

In un PalaCus stracolmo, il Cus Cagliari cede di un solo punto nella sfida con il Basket Alcamo, che vincendo 70-71 bissa il successo di gara 2 e trova la salvezza sul parquet cagliaritano. Al Cus non sono bastati i 18 punti di Cinzia Arioli, top scorer del match, e il supporto del numeroso pubblico accorso a sostenere la squadra di coach Xaxa.

Partono forte le padrone di casa, che trascinate da Darrett e Lukacovicova si ritrovano sul +8 (14-6), allungando poi con Arioli e Fabianova fino a doppiare sul 22-11 le avversarie, quindi il +12 con Giorgi prima (24-12) e Darrett poi (26-14). In chiusura era Gattini a trovare la tripla.

Secondo quarto con Plumley che respingeva gli attacchi di Alcamo, trovando il nuovo +11 con la bomba del 34-23, divario aggiornato da Wabara e Darrett per il 38-25. Le ospiti continuavano ad avvicinarsi, il Cus resisteva con il nuovo tiro dall’arco di Plumley per il 41-31, ma il parziale di 9-0 della formazione di Petitpierre mandava le ospiti negli
spogliatoi sul -1.

Al rientro dalla pausa lunga Alcamo trovava con Gidden il suo primo vantaggio, il Cus reagiva e grazie ad un parziale di 6-0 firmato tutto da Lukacovicova tornava sopra di 6 (51-45), ma la replica dall’altra di Caliendo-Gulak-Montagnino valeva il nuovo pareggio. L’italo-americana trovava quindi cinque punti che chiudevano il terzo periodo con le siciliane avanti 52-56, dopo che gli ultimi tre minuti passavano con errori al tiro e palle perse da una parte e dall’altra.

La partita si scaldava, Alcamo con Mandache provava a scappare, ma finiva già a metà quarto in bonus. Un 7-0 ad opera di Arioli rimetteva sopra il Cus, 62-60. Quindi il duello americano tra Plumley e Gidden-Michael si risolveva a favore delle siciliane, tornate sopra di un possesso (64-66). Arioli ai liberi regalava il nuovo pareggio, Brunetti il sorpasso del Cus, Fassina rispondeva con canestro e libero supplementare del 68-69. Alcamo perdeva nel frattempo Caliendo e Michael per falli, mentre nel Cus era Plumley a dover uscire per una botta allo zigomo in un’azione d’attacco, senza poter far rientro in campo. Arioli ancora dalla lunetta ritrovava il sorpasso, ma dall’altra Gidden pescava il canestro e fallo. La numero 15 falliva però il libero, il Cus aveva quindi l’ultimo possesso per il tiro della
vittoria. Arrivava invece la palla persa e Alcamo vinceva così 70-71, festeggiando la salvezza a “Sa Duchessa”.

Cus Cagliari: Bergante 0, Lukacovicova 17, Giorgi 3, Fabianova 3, Plumley 10, Darrett 11, Oppo ne, Arioli 18, Brunetti 4, Wabara 4. Allenatore: Federico Xaxa.
Basket Alcamo: Caliendo 7, Mandache 10, Rossi 2, Michael 11, Gaglio 0, Montagnino 11, Gulak 7, Gidden 15, Fassina 5, Gattini 3. Allenatore: Allenatore: Andrea Petitpierre.
Parziali: 26-17; 41-40; 52-56.

Cagliari, 26 aprile 2012
Andrea Lancellotti
Ufficio Stampa C.U.S. Cagliari Basket
http://www.cuscagliaribasket.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...