CRAS BASKET TARANTO, PRESENTATE GATTI E ZANONI

  PRESENTATE AL PALAMAZZOLA L’ALA ZANONI E IL PLAY GATTI

 

IAIA: “AMO IL PUBBLICO DI TARANTO E VOGLIO FAR BENE”

 

GIULIA: “DOPO QUATTRO ANNI IN PRESTITO, ORA SONOPRONTA”

 

 

 

Taranto (30-08-2012) Nella tarda mattinata di oggi, in una gremita sala Polifunzionale del Palamazzola, sono state presentate le giocatrici della GoldBet Taranto, Ilaria Zanoni e Giulia Gatti, alla presenza di tutta la stampa locale e di una nutrita rappresentanza di tifosi.Emozionate e sorridenti, le nuove forze rossoblu hanno avuto un primo assaggio del calore e della passione per il Cras che si respira nel capoluogo ionico. Introdotte dal presidente Angelo Basile, dal vicepresidente Mino D’Antona e dall’head coach Roberto Ricchini, Zanoni e Gatti non hanno fatto mistero delle loro intenzioni: sudare sul parquet per crescere e far volare la squadra di cui rappresentano i primi rinforzi, in attesa dell’arrivo del pivot lituano Gintare Petronyte.

BASILE: “CI CREDIAMO ANCHE QUEST’ANNO”. Grande motivazione, fiducia e attaccamento alla maglia, ecco le armi vincenti del Cras del passato e del futuro. Il presidente Angelo Basile apre le porte del Palamazzola alle nuove arrivate Zanoni e Gatti, che di quei valori sono già testimoni: “Conosciamo bene sia Ilaria che Giulia e siamo felici che si siano unite a noi. Iaia era nei nostri interessi da tempo e, oggi, ne ufficializziamo l’acquisto dopo lo svincolo. Giulia è di proprietà del Cras da quattro anni, ci è sempre piaciuta e, dopo averla fatta crescere in altre piazze, oggi merita di vestire la casacca di Taranto” dichiara Basile. “Non ci interessano giocatrici non motivate e non attaccate alla maglia, abbiamo vinto 3 scudetti in 4 anni e crediamo che di poter dire la nostra anche quest’anno. Il Cras della passata stagione costava la metà rispetto a Schio e sappiamo com’è andata a finire. Oggi puntiamo su rinforzi giovani e desiderosi di dare il massimo, come Iaia, Giulia e Petronyte. I tifosi stanno già appoggiando le nostre idee e confidiamo che continuino a darci una mano tramite il progetto di donazione “Una passione lunga un Cras”.

D’ANTONA: “IL CRAS E’ LA CITTA’ DI TARANTO”. Il vicepresidente rossoblu non manca di rimarcare la filosofia crassina con lo spirito che lo contraddistingue: “Se mi si consente una metafora calcistica, il Cras è la Juventus del basket femminile. Possono cambiare tutti gli elementi della squadra ma l’essenza resta” conferma D’Antona. “Noi non compriamo giocatrici ma accogliamo a braccia aperte, come una famiglia, chi si unisce a noi. C’è stato un momento in cui l’abbiamo fatto acquisti importanti e abbiamo vinto tutto; ce ne sono stati altri in cui abbiamo regalato emozioni grazie a giocatrici meno note ma col sangue agli occhi. Lo spirito del Cras non è nel portafoglio ma nella voglia di farne parte”. L’appello conclusivo del vicepresidente è rivolto ai tifosi: “Carichiamo le ragazze e disputeremo un campionato stupendo. Taranto ha scritto in dieci anni pagine bellissime di basket, e continuerà a farlo. Quest’anno, più che mai, vogliamo 2000 persone a sostenerci sugli spalti del Palamazzola affinché la GoldBet sia vincente. La forza di Taranto non siamo noi dirigenti o una giocatrice, è l’intera città”.

RICCHINI: “ZANONI E GATTI, UN VALORE AGGIUNTO”. La conferma ufficiale della presenza di Roberto Ricchini a Taranto anche nella stagione 2012/2013, arriva per bocca di Angelo Basile nel corso della conferenza stampa:“Roberto Ricchini è ancora il nostro allenatore”. Gli fa da eco il vice D’Antona: “Lillo ha lavorato tutta l’estate per non far morire il basket a Taranto e siamo felici che Roberto resti con noi. E’ un po’ burbero quando vuole, ma è motivante come pochi”. Ricchini resta, dunque, saldamente sulla panchina rossoblu e accoglie le due nuove giocatrici con positività: “Giulia la conosco da parecchio tempo, è venuta ad allenarsi con noi il primo anno in cui ho vinto lo scudetto, poi è diventata una nostra giocatrice. L’ho ritrovata in Nazionale ed è molto cresciuta. Ilaria l’ho allenata a Napoli, eravamo entrambi all’esordio in A1 e, due anni fa, nelle semifinali scudetto, ci ha messo parecchio in difficoltà. Anche lei è cresciuta molto a livello tecnico e mentale. Sono certo che Giulia e Iaia regaleranno stimoli a me, alla società e al pubblico. Con noi hanno la possibilità di diventare giocatrici di livello alto, facendo un salto di qualità in carriera. Possono rappresentare un valore aggiunto e la qualità per essere competitivi”, conclude il tecnico di Alessandria.

ZANONI: “FINALMENTE IL TIFO DI TARANTO DALLA MIA PARTE!” Spontanea e allegra, Iaia si concede alla stampa e ai supporters sotto lo sguardo benevolo dei vertici societari e di Coach Ricchini. “Sarei dovuta arrivare già nella passata stagione” –conferma- “ora sono svincolata e l’offerta di Taranto mi ha lusingata. Ho accettato con entusiasmo di giocare con la maglia rossoblu e sono molto motivata a far bene. So che giocatrici di talento sono andate via, ma sono covinta che si possa sopprerire a questo vuoto con una grande voglia. Sia io che Giulia, siamo disposte a lavorare sodo e con umiltà per far crescere la squadra” afferma Zanoni. “A rendermi particolarmente felice di essere qui è la consapevolezza che, per la prima volta, avrò dalla mia parte il pubblico tarantino. Anche da avversaria mi ha sempre impressionata e posso solo immaginare come sarà sentirlo a mio favore. Il fattore pubblico conta molto, i tifosi sono il sesto uomo in campo. Da avversaria, lo confermo senza timore di smentita, il Palamazzola è il peggiore campo in cui giocare!” dichiara con un sorriso.

GATTI: “FINALMENTE CON LA MAGLIA DI TARANTO”. Semplice e disponibile, con poche parole misurate Gatti ha concentrato la sua filosofia in vista della stagione alle porte: “Sono qui per dimostrare al Cras che ha investito bene su di me. La dirigenza ha voluto acquistare il mio cartellino quattro anni fa e mi ha mandata in prestito in altre piazze per fare esperienza. Oggi mi sento pronta per dare il mio contributo al team e sono felice di essere tornata alla base”. La crescita di Gatti, nel tempo, è stata costante e la regista bergamasca lo conferma con orgoglio: “In particolare nella passata stagione a Como, dove ho giocato da primo play, ho capito di essere migliorata tanto. Sotto la guida di Coach Ricchini sono certa di far bene, mi sento molto motivata e conto di regalare soddisfazioni ai tifosi tarantini”.

IL PALAMAZZOLA RESTA LA CASA DEL CRAS. Una novità importante emersa nel corso della conferenza stampa riguarda il palazzetto. Il Presidente Basile conferma che il Palamazzola resterà l’impianto sportivo di riferimento del Cras: “Dagli ultimi contatti in Comune è emerso che subentreremo nel contratto del Coni fino alla scadenza (settembre 2014), alle medesime condizioni, ossia a costo zero per l’ente municipale. Continueremo a usare la struttura per due stagioni, anche per dare al Comune il tempo di indire il nuovo bando”, spiega Basile.

SIMONA BALLARDINI. Sulla presenza o meno della guardia faentina a Taranto nella stagione 2012/2013, non vi sono ancora riscontri ufficiali. La giocatrice, infatti, non ha sciolto le riserve: “Ballardini è in fase di riflessione” – spiega il numero uno di via Venezia- “nel luglio scorso dichiarò di voler restare anche con uno stipendio ridotto ma poi, forse, ha cambiato idea. Al momento è ancora una giocatrice di Taranto, tuttavia, se fra un’ora o due giorni ci comunicherà che vuole andar via, trovato un accordo, non la tratterremo. Vogliamo solo giocatrici molto motivate”, conclude Basile.

CONFERME E NOVITA’. Del roster campione d’Italia in carica restano pedine preziose, dall’indubbio valore tecnico ed estremamente attaccate alla maglia, come conferma Angelo Basile. “Saranno ancora con noi nella prossima stagione, Siccardi, Giauro e Mahoney. Loro sì, si sono ridotte per davvero lo stipendio pur di continuare a giocare a Taranto. La GoldBet punta su atlete di tale spessore umano, prima ancora che professionale. Ricordo, a questo proposito, che anche Gatti e Zanoni hanno accettato ingaggi contenuti per vestire la casacca rossoblu. Il nostro obiettivo è rinforzare la squadra con elementi di valore che vogliano giocare qui. Gintare Petronyte, per esempio, ha desiderato unirsi a noi. E’ un pivot molto interessante, con ottimi numeri con la maglia della Lituania. Nei club è stata bloccata da giocatrici importanti e ha giocato poco, nel Cras avrà ampio minutaggio e potrà crescere. Delle 10 farà parte anche Panella, una giovane guardia di cui deteniamo il cartellino che, come Gatti, ha fatto esperienza altrove. Ora, cerchiamo un play” – precisa il presidente rossoblu- “Cohen? Sì, è una delle papabili”, chiosa il numero uno del sodalizio ionico. L’ultima novità accennata dal presidente rossoblu riguarda lo sponsor tecnico che, a partire dalla stagione 2012-2013, sarà Sportika. Si chiude, dunque, dopo sei stagioni la partnership con l’azienda Macron.

 

 

UFFICIO STAMPA CRAS BASKET TARANTO

TEL. 3207880989, MAIL stampacrasbasket@gmail.com

SITO WEB www.tarantocrasbasket.com

FACEBOOK http://www.facebook.com/pages/Cras-Basket-Taranto-Pagina-Ufficiale

TWITTER https://twitter.com/#!/CrasBaskTaranto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...