AZZURRA CEPRINI ORVIETO, UN’ALTRA VITTORIA CASALINGA

AZZURRA VINCE E BLINDA IL PALAPORANO.

Ceprini Costruzioni Orvieto batte C.U.S. Cagliari 61-54.

Torna alla vittoria Azzurra Ceprini Costruzioni Orvieto di coach Angelo Bondi e lo fa vincendo ancora in casa. Dopo Pozzuoli, infatti, questa era praticamente la seconda gara che Azzurra giocava in casa vista la sospensione a metà del match del derby contro Umbertide. A farne le spese il C.U.S. Chieti che dopo essere rimasto in partita per metà gara, ha dovuto arrendersi alle orvietane troppo determinate nel volere questa vittoria per lasciarsela sfuggire. Una vittoria conquistata anche se non senza sofferenza.

Azzurra scende in campo con il consueto quintetto formato da Mariani, Fassina, Infantes, Sutherland e Hampton. Cagliari risponde con Goodall, Eldebrink, Striulli, Halvarsson e Arioli. Palla a 2 per Cagliari che va subito a segno con Eldebrink. Poi subito break delle orvietane che impongono un 8-0 alle avversarie con Mariani, Sutherland ed Hampton che prima fa 2/2 dai liberi e poi realizza un contropiede dopo aver rubato palla ad Halvarsson. Ma il match è equilibrato e a riportare anche il punteggio in parità ci pensa la n°7 ospite Erika Striulli che prima realizza una tripla poi concretizza una buona azione di squadra e infine segna subendo fallo per poi andare a realizzare il libero supplementare. Da qui al termine di periodo il punteggio resta di sostanziale parita: ai canestri di Sutherland, Hampton e Mariani rispondono Eldebrink e Halvarsson fino al 19-21 con cui si chiude il primo quarto.

Maiorano e Gulak sono le novità di Azzurra in questo secondo periodo, mentre tra le fila sarde entrano Pieropan e Brunetti. Secondo quarto che non regala emozioni e bel gioco. Entrambe le squadre sembrano poco concentrate e molti sono gli errori in attacco che mantengono basso il punteggio. Provano a smuovere le acque la neoentrata Fabianova e la solita Halvarsson per Cagliari ma Hampton non concede la fuga alle avversarie e si va al riposo lungo sul 26-29. Il terzo quarto si apre con i canestri di Hampton e Puliti appena entrata a cui rispondono Arioli con una tripla e Striulli. Infantes replica Arioli sfornando prima una tripla che incendia il Palaporano e poi un assist strepitoso dietro la schiena per Sutherland che raccoglie, ringrazia e va a segnare indisturbata sotto canestro. Standing ovation per Infantes. Cambia il ritmo alla squadra anche Valentina Baldelli, buttata con fiducia nella mischia da coach Bondi. La scelta si rivelerà azzeccata. Scatenata, però, anche Erika Striulli in questo terzo periodo e va ancora a segno per due volte. Fassina pareggia i conti con un 2/2 dai liberi ma ancora Arioli sfrutta fino all’ultimo secondo di gioco per andare a canestro e fissare il punteggio sul 40-42 con cui si chiude il periodo.

Nell’ultimo quarto, però, le ragazze di coach Bondi, decidono di fare la voce grossa e di chiudere presto i conti per portare a casa questa vittoria. Baldelli tiene altissimo il ritmo, Hampton e Sutherland non sbagliano più, ottimamente servite da Infantes e concedono a Cagliari solo 8 punti. Meritatamente gli ultimi 2 punti di Orvieto li segna Hampton che fissa il suo score al suo numero di maglia, oggi sono 24 per lei.

Al ultimo suono di sirena il tabellone segna 61-54.

Una vittoria sofferta, ma mertitata per le orvietane che regalano al proprio pubblico la vittoria e i 2 punti. Contento coach Bondi a fine gara: “Posso ritenermi soddisfatto. Pur avendo subìto 21 punti nel primo quarto e avendo giocato un bruttissimo secondo periodo, ho ammirato la reazione della squadra che dalla metà del terzo quarto fino a fine gara ha dimostrato la propra forza e il proprio carattere. Voglio fare un plauso particolare a Valentina Baldelli, gestire i ritmi e la tensione dell’A1 non è semplice e lei oggi lo ha saputo fare molto bene. Ha imposto il suo ritmo alla gara e, anche se in alcune occasioni ha sbagliato qualcosa, ha giocato a viso aperto e con caparbietà, come richiede la massima serie. Ci godiamo la vittoria e cominciamo da martedì mattina a lavorare sodo, visto che ci attende la dura trasferta di Schio. Andremo a giocarcela cercando di fare bella figura”.

AZZURRA CEPRINI COSTRUZIONI ORVIETO:

Maiorano, Mariani 4, Fassina 6, Puliti 2, Baldelli, Infante 7, Sutherland 18, Gulak, Queen ne, Hampton 24. All. Angelo Bondi

C.U.S. CAGLIARI:

Goodall 2, Visconti ne, Eldenbrink 8, Striulli 18, Halvarsson 17, Fabianova, Pieropan, Oppo ne, Arioli 9, Brunetti. All. Federico Xaxa

Finale: 61-54.

Parziali: 19-21; 26-29; 40-42.

Arbitri: Alex D’Amato – Mauro Belfiore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...