GOLDBET TARANTO, PASSA PARMA AL PALAMAZZOLA

GOLDEBT, SCONFITTA DOLOROSA: PARMA SBANCA IL PALAMAZZOLA

ORA L’ACCESSO ALLA FINAL FOUR DI COPPA ITALIA E’ SERIAMENTE A RISCHIO

 

GOLDBET TARANTO-LAVEZZINI PARMA 52-58

GOLDBET TARANTO: Cohen 13, Siccardi 4, Mahoney 14, Giauro, Petronyte 7; Gatti 4, Banditelli ne, Zanoni ne, Antibe 8, Wabara 2. All. Ricchini.

LAVEZZINI PARMA: Zara 13, Franchini, Simeonov 5, Kireta 14, Harmon 15; Battisodo 5, Panza ne, Corbani 4, Montanari ne, Ajdukovic 2. All. Procaccini.

ARBITRI: Pisoni di Milano e Scudieri di Treviso.

PARZIALI: 12-13, 32-28, 42-40, 52-58.

NOTE: T2 GoldBet 16/41, Parma 16/28; T3 GoldBet 4/13, Parma 3/10; TL GoldBet 8/10, Parma 17/22.

 

 

Taranto (09-12-12) La prima sconfitta dolorosa, perché mette a rischio l’accesso alla final four della Coppa Italia. Con una difesa rocciosa, che è stata un crescendo, davanti ad una GoldBet ha comandato i giochi sino al 34’ (47-46), la Lavezzini ha sorpassato l’avversario e chiuso il match vincendo: +3. Questo il vantaggio con cui le emiliane hanno archiviato a proprio favore la sfida del nono turno dell’A1 di basket femminile.

Ora Taranto deve vincere gli ultimi due match dell’andata (domenica 16 a Pozzuoli, e mercoledì 19 in casa con Lucca) e sperare in una combinazione favorevole per centrare la final four di Coppa Italia, che ora è seriamente a rischio.

LA PARTITA Parma parte sicura: 4-0 con Zara incisiva. Cohen desta la sua squadra con la prima tripla: 3-2 al 2’. C’è equilibrio sul parquet, Parma attenta in difesa, si rilancia in attacco, firmando il +3 al 5’. Taranto risponde con Mahoney: -1 al 7’ e -1 al 10’.

La GoldBet approfondisce la sua trama, trovando in Gatti una regista vitale. Contestualmente cresce l’intensità difensiva ed il lavoro chirurgico di Siccardi, come collante tra esterno ed interno. Le joniche sorpassano Parma e filano sino al +6 del 18’, frutto del break di 10-4. Parma reagisce e accorcia: -4 a metà tempo.

La GoldBet parte prima dei blocchi nella ripresa, trovando in Mahoney e Petronyte punti ossigenanti. L’effetto è il +7 del 24’. Parma avverte il pericolo ed affila la sua difesa. E’ il pacchetto arretrato il frutto della reazione ospite. Taranto trova improvvisamente difficoltà nel penetrare con l’attacco (diverse palle perse, vedi le 9 di Cohen totali) e subisce la controffensiva della squadra di Procaccini. La risposta delle gialloblù è concreta: break di 9-2 e –2 alla fine del terzo atto. La partita si surriscalda nell’ultimo parziale. Difesa sempre ferrea di Parma e Taranto altalenante. Le emiliane, al 37’ sorpassano Taranto con il 2/2 dalla lunetta di Kireta: 47-48. Battisodo (da lontano) e Harmon allungano ancora: +6 al 39’, dopo il break di 9-0 in 5 minuti dall’ultimo vantaggio (47-46). Ricchini chiama timeout. Taranto ci mette la rabbia ma è troppo tardi. Mahoney e Cohen spingono le joniche sul -3. Qui finisce il tentativo di rimonta. A vincere è Parma.

RICCHINI: “UN PASSO FALSO” “La nostra è stata una prestazione incompleta e sono venute meno delle individualità nel momento delicato della sfida. L’avversario, da parte sua, ha concretizzato una buona prestazione. Spero che questa sconfitta possa illuminare la mia squadra sulle proprie difficoltà, che possono essere superate solo con una maggiore convinzione nei propri mezzi”. Roberto Ricchini analizza con giudizio la terza sconfitta patita nei confronti di Parma. Il tecnico commenta amaramente il -6 che definisce “un passo falso, nei confronti di giocatrici esperte come Zara e Kireta, che hanno deciso questo match, coinvolgendo la propria squadra in un secondo tempo di maggiore intensità rispetto al nostro”.

Il tecnico spinge però la squadra sulla via del futuro: “Dobbiamo lavorare meglio, focalizzarci sui nei di questo match, dove è mancata anche una certa personalità da parte nostra. Senza non considerare che resta l’emergenza in allenamento, dove operiamo senza due esterne. Intervenire sul mercato? Si, è indispensabile. L’intervento avverrà anche valutando le condizioni fisiche di Zanoni”.

Qual è il pensiero del coach sulla qualificazione alla final four della Coppa Italia ora seriamente a rischio? “Ci crediamo, perché la matematica ci spinge a farlo. Giochiamo per vincere e dobbiamo crederci sempre. Fondamentale è far crescere le nostre certezze”.

MAHONEY: “ARBITRAGGIO CONDIZIONANTE” La rabbia della GoldBet è dipinta sul volto di Megan Mahoney. “Noi giochiamo per offrire al pubblico lo spettacolo delle atlete – dice l’ala americana – invece questa sera ho visto la coppia arbitrale ergersi a protagonista della sfida con delle decisioni opinabili a nostro sfavore, che ci hanno innervosito. Parma da parte sua ne ha approfittato mostrando una maggiore convinzione”. La giocatrice americana, che ha chiuso con 14 punti e 9 rimbalzi (il top della sua squadra), commenta amaramente la prestazione del proprio team, ma confida “in un riscatto immediato, perché dalle sconfitte si possono imparare gli errori commessi. Noi abbiamo pagato la nostra perdita di concentrazione, che per me è figlia, ribadisco, di fischi arbitrali”.

SICCARDI: “NON ABBIAMO GIOCATO DA CRAS” Non è soddisfatta della prova del suo gruppo la capitana della GoldBet Valentina Siccardi: “Oggi siamo venute meno come compattezza di gruppo. Ho visto una squadra brillare in certi momenti della sfida, difatti abbiamo allungato anche il nostro vantaggio, ma poi ci siamo disunite, subendo la loro difesa. Dobbiamo fare tesoro degli errori commessi e ripartire. Ci tenevamo a vincere questo match perché era fondamentale per la conquista della Coppa Italia. Adesso la strada verso la qualificazione si complica maledettamente”.

UFFICIO STAMPA CRAS BASKET TARANTO

(Alessandro Salvatore)

TEL. 3479045421, MAIL stampacrasbasket@gmail.com

SITO WEB www.tarantocrasbasket.com

FACEBOOK http://www.facebook.com/pages/Cras-Basket-Taranto-Pagina-Ufficiale

TWITTER https://twitter.com/#!/CrasBaskTaranto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...