GOLDBET TARANTO, STRARIPANTE VITTORIA NONOSTANTE LE ASSENZE

GOLDBET TARANTO: +54 PUNTI CONTRO POZZUOLI E L’EMERGENZA

MA LA STRADA VERSO LA FINAL FOUR DI COPPA ITALIA DIVENTA “VIETATA”

Giulia Gatti

Giulia Gatti

GMA POZZUOLI-GOLDBET TARANTO 39-93

GMA POZZUOLI: Morris 2, Pavia 8, Green 4, Richter 8, Koop 7; Giordano 7, Ferretti 3, Maznichenko ne, Baggioli, Minervino. All. Scotto di Luzio.

GOLDBET TARANTO: Cohen 13, Gatti 18, Mahoney 19, Giauro 12, Petronyte 16; Siccardi ne, Banditelli ne, Zanoni ne, Antibe 7, Wabara 8. All. Ricchini.

ARBITRI: Tirozzi e Tallon di Bologna.

PARZIALI: 11-26, 26-48, 32-75, 39-93.

NOTE: T2 Pozzuoli 12/41, GoldBet 30/46; T3 Pozzuoli 2/18, GoldBet 7/13; TL Pozzuoli 9/14, GoldBet 12/16.

Pozzuoli (16-12-12) Contro Pozzuoli e l’emergenza. La GoldBet Taranto, dopo il ko interno con Parma, si rialza, “sopravvivendo” con una squadra limitata nei cambi. Out Siccardi, Zanoni e Panella, la squadra di Roberto Ricchini sbanca Pozzuoli con il +54, che evidenzia la domenica concentrata ed il maggior peso tecnico delle campionesse d’Italia. Ma la sesta vittoria del campionato, alla decima giornata, non basta a riaprire l’affare Coppa Italia, perché c’è il parallelo successo di Parma su Umbertide, che abbatte notevolmente le quotazioni di Taranto per la qualificazione alla final four.

Nell’ultimo turno di andata infatti, in programma mercoledì 19, quando la GoldBet ospiterà alle 20.30 Lucca al PalaMazzola, la coinquilina del quarto piano Umbertide avrà il favore del pronostico, affrontando in casa Cagliari ultimo della classe. Ma per il verdetto matematico bisognerà aspettare l’ultima giornata dell’anno.

LA PARTITA Partenza rabbiosa della GoldBet, che dalla prima palla mostra precisione ed intelligenza nei tiri. La mano più calda è quella di Liron Cohen, che nei primi 10 minuti infila tre triple e con l’aiuto offerto da Megan Mahoney spinge Taranto al ragguardevole score di 26, tenendo a 15 punti di distanza un avversario apparso sorpreso dall’ospite.

La formazione di Roberto Ricchini continua a tenere abbassata la serranda della difesa, esorcizzando l’offensiva puteolana. Contestualmente si appesantisce l’offensiva delle joniche, che volano sul +24 al 18′ grazie al contributo di tutte e sette le giocatrici impiegabili. Successivamente, al 19′, sul +22 pugliese, scoppia il blackout al PalaErrico di Pozzuoli ed il match viene momentaneamente sospeso. La sfida riprende dopo una decina di minuti, ma Taranto resta “caldo” e chiude il primo tempo a +22.

Ripresa con il 5-0 dell’ex Giulia Gatti, che spinge le rossoblù sul +29 al 22′. E’ il segno che Taranto è rimasto concentrato negli spogliatoi. La formazione di Ricchini tiene viva l’attenzione tattica: difende tosto e si rilancia, firmando il break di 27-6 nel terzo parziale che le fa chiudere virtualmente il match al 30′: +43. Ma Taranto non è sazia e completa l’opera del “cinismo” nell’ultimo atto della sfida, emettendo l’acuto più alto proprio con il vantaggio finale, che è il +53, frutto di una ripresa super al pari del primo tempo, come documentato dal break di 45-13 imposto al Pozzuoli.

RICCHINI: “POCHE INDICAZIONI DA QUESTO MATCH” “Di buono c’è la nostra reazione dopo la sconfitta subìta da Parma, la risposta a questa emergenza perenne, ma dal match odierno non ho avuto molte indicazioni sullo stato della squadra, visto la prestazione non pervenuta da parte di Pozzuoli”. Questo il commento realistico di coach Ricchini dalla terra puteolana. La sua Taranto, a 72 ore dal giro di boa del campionato numero 82 del basket femminile, resta una formazione da decifrare. “Le assenze non aiutano a lavorare come vorremmo – commenta il cittì part-time della Nazionale – e questo è un handicap sulla costruzione del nostro gioco. Ma oggi ho visto una squadra reattiva, che c’è con la mente, dunque resto fiducioso sul prosieguo del cammino stagionale”.

GIAURO: “PECCATO PER LA COPPA ITALIA” La vittoria di Pozzuoli cementa la classifica della GoldBet e fa tirare un sospiro di sollievo alla squadra, ma resta appiccicato come uno scotch alla mente il rammarico “per aver perso le partite chiave dell’andata, con Schio, Umbertide e Parma, che hanno compromesso il nostro cammino verso la conquista di un posto nella final four di Coppa Italia”. Questo è il commento di pancia da parte del pivot di Taranto Sara Giauro, che però sottolinea “la nostra reazione ad una fase complicata, rappresentata da una prova di tenacia ed intelligenza tattica messa in campo quest’oggi”.

Qual è la previsione del pivot toscano sul prossimo futuro della GoldBet? “L’importante è recuperare al più presto le infortunate per lavorare al meglio – risponde Giauro, che a Pozzuoli ha firmato 12 punti, pescato 3 rimbalzi e 2 assist – in modo da crescere come gioco ed arrivare ad una continuità preziosa per cercare di combattere sulla parte alta della classifica. In tal senso importante sarà la pausa di Natale, utile a ricaricare le batterie nervose e fisiche.

UFFICIO STAMPA CRAS BASKET TARANTO

(Alessandro Salvatore)

TEL. 3479045421, MAIL stampacrasbasket@gmail.com

SITO WEB www.tarantocrasbasket.com

FACEBOOK http://www.facebook.com/pages/Cras-Basket-Taranto-Pagina-Ufficiale

TWITTER https://twitter.com/#!/CrasBaskTaranto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...