GOLDBET TARANTO, CRIPPA SI PRESENTA

CRIPPA SCOMMETTE SULLA GOLDBET: “POSSIAMO ARRIVARE IN ALTO”

PRESENTATO IL NUOVO RINFORZO DEL MERCATO CRASSINO

IL PRESIDENTE BASILE: “UNA GIOVANE DI BELLE SPERANZE”

COACH RICCHINI: “PUO’ CONTRIBUIRE A FARE DI TARANTO UNA SQUADRA OMOGENEA”

Martina Crippa

Martina Crippa

Taranto (19-12-12) Al giro di boa della sua dodicesima A1 consecutiva il Cras Basket Taranto, marchiato GoldBet, avrà una forza in più: Martina Crippa, guardia di 23 anni, nata a Sesto San Giovanni dov’è cresciuta ed ha provato le prime emozioni cestisticamente parlando. “Dopo aver superato il trauma di lasciare casa, perché ero così legata a Sesto San Giovanni, ora sono pronta alla mia prima squadra del Sud Italia. Mi spiace aver lasciato Faenza in condizioni difficili, che spero si risolvano, ma io ho bisogno di giocare ed adesso Taranto mi offre stimoli enormi”.

Ecco le prime parole da giocatrice rossoblù della cestista milanese, che questa mattina è stata presentata alla stampa ed ai tifosi dalla GoldBet. Il Natale ha portato un rinforzo in casa jonica, “che si è reso obbligatorio visto l’infortunio che ha compromesso la stagione di Panella ed un momento di difficoltà fisico del settore esterno” ha spiegato il presidente del Cras Angelo Basile. “Di Crippa conosco tutto – ha proseguito il dirigente – è un talento di grandi speranze. Questa estate l’avevamo seguita, ma poi il Club Atletico Romagna ci ha preceduto mentre noi riflettevamo sul futuro. Adesso è qui e ne siamo felici. Cosa mi aspetto da lei e dalla squadra? Che possa aiutarla e che il collettivo possa crescere. Di questo ne sono sicuro, sperando che i malanni ci lascino in pace”.

L’aspetto tecnico di Crippa è sviscerato dall’allenatore Roberto Ricchini, che ha subito ricordato “l’ottavo posto conquistato all’Europeo dell’under 18 del 2007, quando Crippa era nella mia squadra assieme a Gatti, che ora ritrovo insieme. Sono felice di allenarle, con le altre. Ho già visto una certa confidenza di Martina nel primo allenamento di ieri, che ha giocato assieme a Sesto San Giovanni con Gatti, Zanoni e Wabara. Confido nel suo celere inserimento per far sì che la squadra possa diventare al più presto omogenea”. Dove potrà arrivare la GoldBet secondo il suo coach? “Lo scopriremo all’anno nuovo, dopo il girone di ritorno. Noi pensiamo positivo”.

“Il mio momento più bello sinora guadagnatomi con la palla a spicchi? Lo scudetto Juniores 2004 conquistato con Sesto San Giovanni” risponde Crippa, che allora aveva 15 anni. Al suo fianco c’era una certa Ilaria Zanoni, che ora ritrova come compagna a Taranto, dopo l’ultimo biennio giocato con la gloriosa società rossonera, che però con la rinuncia estiva alla serie A1 ha adombrato quei luminosi anni Settanta, che furono segnati da 8 scudetti, una Coppa Campioni ed una Coppa Italia. Tra le eredi della storia milanese, che non si cancella, c’è Crippa. La giocatrice nata il 31 marzo del 1989, che ha iniziato ad “annusare” il basket nella palestra monzese della società “Forti e Liberi” frequentata dal fratello, arriva alla GoldBet Taranto in punta di piedi, ma con la convinzione di poter fare bene, “perché voglio crescere e vorrei vincere qualcosa di importante”.

Prestanza fisica, completezza tattica tra difesa ed attacco, una mira discreta da media e lunga distanza, Crippa giunge alla corte di Roberto Ricchini vogliosa di migliorare. Ha dalla sua l’agonismo ed il talento di una ventitreenne. Giovane età, ma una biografia già intensa: è alla quinta serie A1 giocata, impattata bene con la maglia del Club Atletico Romagna, con la quale ha poi rescisso il suo contratto. Di 8.1 punti la media nelle 10 partite giocate in questa stagione. Di quasi il 30% la perfezione nel tiro dal campo. L’anno scorso, con Sesto San Giovanni, ha chiuso il campionato come quindicesima marcatrice assoluta e terza italiana con una media-punti pari ad 11.04.

E’ arrivato dalle mani e dal cervello di Crippa anche il contributo per la qualificazione agli Europei del 2013 dell’Italia del coach che trova al Cras Roberto Ricchini. Di 3.9 punti la media nelle partite propedeutiche al campionato continentale di Parigi. Il fatto di avere a disposizione giocatrici come Crippa, Zanoni, Gatti e Wabara che ambiscono ad una maglia per la manifestazione iridata, coach Ricchini che è anche commissario tecnico, lo considera uno stimolo prezioso in chiave Cras? “Che si pensi alla Nazionale o al club, l’importante è che Crippa, con le compagne, diventi una giocatrice vera per la sua carriera e per il bene della canotta che veste”. Da questa sera la divisa che le sarà appiccicata addosso, è quella della GoldBet Taranto. “Martina è una nuova scommessa, giusta al momento giusto” la definisce il presidente Basile. La sua opera di rafforzamento della squadra proseguirà all’anno nuovo gli chiede la stampa? “Se ci sarà qualche giovane interessante la valuteremo in chiave futura, ma non aspettatevi il grande colpo americano. Il momento è difficile, procediamo gradualmente, l’importante è che il Cras abbia ricominciato a macinare basket. E visto l’entusiasmo del main sponsor e del pool di co-sponsor, possiamo anche ipotizzare un futuro… “.

UFFICIO STAMPA CRAS BASKET TARANTO

(Alessandro Salvatore)

TEL. 3479045421, MAIL stampacrasbasket@gmail.com

SITO WEB www.tarantocrasbasket.com

FACEBOOK http://www.facebook.com/pages/Cras-Basket-Taranto-Pagina-Ufficiale

TWITTER https://twitter.com/#!/CrasBaskTaranto

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...