GOLDBET TARANTO, UN’OTTIMA PROVA METTE UMBERTIDE KO

LA GOLDBET SALE IN CATTEDRA: LO “SPAREGGIO” DEL QUARTO POSTO E’ SUO

KO UMBERTIDE DOPO UNA PROVA IN CRESCENDO: +23 RISPETTO AL -10 DELL’ANDATA

 

GOLDBET-ACQUA&SAPONE 74-51

GOLDBET TARANTO: Cohen 6, Siccardi 4, Mahoney 22, Wabara 6, Petronyte 16; Gatti, Crippa 4, Zanoni ne, Giauro 7, Antibe 9. All. Ricchini.

ACQUA&SAPONE UMBERTIDE: Gorini, Moss 16, Tognalini 3, Willis 15, Halman 6; Buccianti, Dotto 8, Dell’Olio ne, Zohnova, Cinili 3. All. Serventi.

ARBITRI: Terranova di Ferrara e Bonfante di Vicenza.

PARZIALI: 20-18, 31-28, 56-34, 71-48.

NOTE: T2 GoldBet 29/45, Umbertide 11/28; T3 GoldBet 1/10, Umbertide 6/13; TL GoldBet 13/18, Umbertide 11/14.

 

 

Taranto (13-01-13) Contagiosa GoldBet. La squadra di Roberto Ricchini impatta il girone di ritorno con una vittoria di sostanza. Una prova in crescendo contro Umbertide (negli ultimi 25 minuti parzialone di 48-20), che viene raggiunta in quarta posizione e doppiata col vantaggio rispetto al +10 dell’andata. Questa vittoria ha un valore prezioso, visto che dopo la “seconda” di ritorno Taranto bracca la stessa Umbertide in quarta posizione. Domenica prossima le joniche saranno ospiti di Orvieto.

LA PARTITA Equilibrio dalla prima palla. Basket pulito, concentrazione. Al 2’ la prima fiammata della GoldBet con un paio di spunti di Petronyte: +3. Risponde Umbertide con Dotto (entrata a match iniziato), la cui tripla vale il +1 umbro. Taranto affila la difesa ed Umbertide rallenta il suo attacco. Ma il match resta bilanciato, con Mahoney e Antibe pungenti per Taranto, che a fine del primo parziale firma il +2.

La formazione di Ricchini impatta male il secondo periodo. L’attacco è pasticciato, Umbertide, che difende meglio, ne approfitta rilanciandosi in contropiede. L’effetto, targato Moss, è il 10-3 che vale il +5 al 15’. Ricchini mescola il mazzo, sperando nella reazione. Questa c’è: Taranto, con una Petronyte chirurgica (perno finalizzatore e collante tra i reparti, nonostante i  196 centimetri), cala l’8-0 frutto di una difesa tosta e di un attacco migliore. Il parziale vale il sorpasso alle ospiti: +3 a metà tempo.

Taranto entra scatenata nella ripresa. Sale in cattedra la tattica di Ricchini, appresa con meticolosità dalle sue giocatrici, che cambiano il volto del match, difendendo duro (bene Crippa e Wabara su Moss e Willis) e offrendo soluzioni limpide in attacco, dove Mahoney e Petronyte sono eleganti. Umbertide viene spinta in un angolo: -22 a fine terzo atto, con un parziale subito da Taranto pari a 33-6 in 15 minuti.

Taranto continua a martellare ed al 31’ firma il +24. Umbertide si dimena, ma continua a mangiare pane duro. Difesa attenta ed attacco esplosivo, come dimostra un canestro-Nba di Cohen al 34’: penetrazione in volo, +21 e botta presa al volto. Dopo l’israeliana tornerà convinta come prima. In regia, a guidare le scorribande di un gruppo vivo, che al 36’ raggiunge il picco del +26 ed alla sirena finale firma una vittoria importantissima per il prosieguo della stagione.

RICCHINI: “UNA PROVA INTENSA” L’allenatore della GoldBet Roberto Ricchini valuta “intensa la prestazione di oggi, perché era uno scontro diretto per l’attuale quarta posizione, che abbiamo archiviato con un +23 che è fondamentale rispetto al -10 dell’andata”. Il tecnico plaude alla “partita in crescendo delle mie giocatrici che, dopo la titubanza dell’inizio del secondo parziale, ha reagito con una risposta pregna di tecnica e tattica”.

Per Ricchini il segnale delle sue cestisti è “prezioso, perché, nonostante il lungo periodo di assenza agonistica hanno sfoderato una prova battagliera, che mi fa pensare positivo. Dobbiamo continuare su questa strada”.

PETRONYTE: “SONO FELICE DI QUESTO MATCH” Sedici punti e 6 rimbalzi in 20 minuti di gioco. Gintare Petronyte ha contribuito all’importante collettivo di Taranto contro Umbertide. “Sono felice di questa partita – commenta il pivot lituano – perché con il trascorrere del cronometro abbiamo messo in pratica le direttive dell’allenatore. E poi ci tenevamo a riscattare il ko dell’andata, che ha rappresentato uno stimolo in più”. Petronyte guarda raggiante al futuro: “Ora siamo più squadra, dobbiamo continuare a camminare seguendo la stella della compattezza”.

WABARA: “TANTA CONVINZIONE” La cattiveria della GoldBet è dipinta sul volto di Nnena Abiola Wabara. I 6 punti, 3 rimbalzi e 3 assist dicono che la sua prestazione è stata vitale, ma non la spiegano totalmente a chi non era ad emozionarsi al PalaMazzola. “Siamo state delle leonesse” commenta la giocatrice della Nazionale azzurra. Ha ragione Wabara, perché la sua grinta è l’emblema della difesa di Taranto. Umbertide, da metà del secondo atto, ci è sbattuta contro, subendo in continuazione canestri.

“Questo vantaggio largo – sottolinea l’ala-pivot – dice che dopo un girone

di ritorno altalenante la squadra sta acquisendo la giusta maturità. Ovviamente dobbiamo continuare ad operare scrupolosamente per cercare il nostro top”.

 

UFFICIO STAMPA CRAS BASKET TARANTO

(Alessandro Salvatore)

TEL. 3479045421, MAIL stampacrasbasket@gmail.com

SITO WEB www.tarantocrasbasket.com

FACEBOOK http://www.facebook.com/pages/Cras-Basket-Taranto-Pagina-Ufficiale

TWITTER https://twitter.com/#!/CrasBaskTaranto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...