GESAM GAS LE MURA LUCCA, LO SCUDETTO E’ DI SCHIO, MA LUCCA SI CONFERMA UN DEGNO AVVERSARIO

Solo applausi per Gesam Gas, ma lo scudetto è di Schio

 

E’ finita come da pronostico, con la Famila Schio che si ricuce lo scudetto sul petto, il
quinto della sua storia. Una gara3 che ha regalato poco spettacolo, ma tanta intensità.
Le orange non volevano assolutamente fallire il match point davanti al proprio pubblico
e, seppur non giocando un gran match, sono arrivate al successo. Lucca ha creato tanto,
come in gara2, ma anche stavolta il canestro è si è rivelato un nemico in più.

Peccato non esser riusciti a riportare la serie a Lucca; la squadra si sarebbe meritata la
possibilità di giocare nuovamente di fronte al proprio pubblico, quel pubblico fantastico,
fatto di famiglie, ragazzi e bambini che anche stasera ha sospinto le biancorosse per tutto
l’incontro, dimostrando un amore ed una fedeltà davvero uniche.

La partita. In equilibrio i primi cinque di gioco, poi Schio riesce a fare un break
approfittando della bassa spinta offensiva di Lucca; di Sottana il 17 a 6 che chiude il primo
quarto. Nella seconda frazione la musica non cambia fino al minuto 15, quando Lucca
riesce a trovare buone mani da Andrade e Dotto per il 25 a 18. Masciadri e Lavender
riportano le orange a +13, mentre i canestri di Ruzickova e Sottana chiudono la frazione
sul punteggio di 33 a 20.

Nella ripresa si lotta punto a punto, con Gesam Gas che prova a ricucire (Ruzickova
e tripla di Dotto), ma ogni tentativo viene rispedito indietro dalle folate di Lavender e
Macchi (tripla) per il 42 a 33 a due dal termine. Di Consolini e Masciadri le bombe del
+13 che chiudono il quarto, con il gremito PalaCampagnola in visibilio e la sensazione
di aver chiuso definitivamente il match. Nell’ultima frazione infatti Schio torna ad essere
una macchina infallibile e allunga il divario fino al 67 a 48 finale. Per Lucca entra anche
il capitano, Gloria Favilla, per la sua ultima partita da giocatrice, il giusto riconoscimento
per 17 anni di cuore, amore e passione con un’unica casacca, quella biancorossa…grazie
Capitano! Alla fine vince Schio fra il tripudio dei tifosi orange e le lacrime delle ragazze
lucchesi. Vince la squadra più forte, la squadra che ha meritato lo scudetto.

Per la Gesam Gas si chiude una stagione davvero incredibile. Resteranno impressi nella
memoria tanti bellissimi scatti di un percorso solo pochi anni fa inimmaginabile e storico
per lo sport lucchese, ma anche per il basket femminile nazionale. Il risultato di stasera
era forse già scritto ad inizio anno, ma il gap fra la corazzata milionaria e la piccola grande
squadra di provincia si è notevolmente accorciato.

Non resta che chiudere il sipario, non prima però di ringraziare immensamente un gruppo
Le Mura fantastico, fatto di grandi professioniste che con passione e amore per questo
sport si sono guadagnate la vetrina più importante ed hanno fatto sognare una città intera.

Grazie ragazze, per tutto quello che ci avete fatto vivere…forza Lucca!

Il tabellino:

Famila Schio-Gesam Gas Lucca 67-48 (17-6, 33-20, 48-35)

FAMILA SCHIO: Consolini ,6 Sottana 9, Benko , Wambe 9, Masciadri 9, Ramon , Godin 6,
Lavender 15, Nadalin 1, Macchi 12. All. Lasi

GESAM GAS LUCCA: Johnson 8, Dotto 5, Spreafico , Ress 6, Andrade 8, Favilla , Mei ne,
Bagnara 2, Ruzickova 17, Gianolla 2. All. Diamanti

Arbitri: Caforio di Brindisi e Belfiore di Napoli

Note: uscita per cinque falli Dotto al minuto 30.05. Spettatori 2500.

Lorenzo Vannucci
Addetto stampa Basket Femminile Le Mura

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...