FIP, ARRIVA LA TERZA SCONFITTA IN AMICHEVOLE CON LA FRANCIA

Ancora una sconfitta per la Nazionale Femminile nella terza e ultima amichevole giocata in Francia: a Clermont Ferrand, davanti a 6.000 spettatori, le Azzurre hanno ceduto 82-58 ma hanno chiuso in crescendo, dopo aver recuperato parte dello svantaggio grazie a un parziale di 23-14.

Domani mattina la Nazionale Femminile si sposta a Latina, dove verrà raggiunte da Raffaella Masciadri, Abiola Wabara, Giorgia Sottana e Maria Laterza. Il 24 e il 25 maggio l’Italia affronta la Bulgaria a Frosinone (ore 18.00, ingresso gratuito). La miglior marcatrice dell’Italia nella terza partita è stata Francesca Dotto con 9 punti, per la Francia Sandrine Gruda ha chiuso con 19 punti.

“Chiudiamo queste tre partite in crescendo – ha commentato Roberto Ricchini – e questo non può che farci che piacere perché le ragazze nonostante le difficoltà e il valore dell’avversario non hanno mai mollato e alla fine sono riuscite a limitare il passivo. Abbiamo imparato tante cose in questi tre giorni, ora proveremo a limare tutti i difetti emersi nelle partite con la Francia”.

LA CRONACA – Ancora indisponibile Lavinia Santucci per un problema alla caviglia, Ricchini è partito in quintetto con Gatti, Gorini, Zanoni, Cinili e Ress: a differenza delle prime due partite, la spallata della Francia è arrivata già nel primo quarto e dopo l’unico vantaggio azzurro sul 2-4, Gruda e Dumerc hanno spinto le nostre avversarie sul 20-7 alla fine del primo parziale. Il margine si è ulteriormente ampliato all’intervallo lungo, chiuso sul 48-22 in favore delle padrone di casa. Come nei giorni scorsi, l’Italia ha provato a reagire in tutti i modi allo strapotere atletico delle transalpine ma il 5-0 ispirato da Battisodo e Fassina è servito solo a riportarci sul 35-19.

Nel terzo quarto l’Italia è partita bene grazie alla buona vena di Ress (8-9 il parziale dei primi 5 minuti) ma poi la Francia ha nuovamente allungato sul 70-37. L’ultimo periodo è stato il migliore giocato dalle Azzurre in questi giorni (23-14 il parziale in nostro favore) anche se Ricchini ha continuato ad utilizzare rotazioni molto estese: il terzo impegno in tre giorni contro una formazione così forte sotto il profilo fisico ha iniziato a farsi sentire. Il pubblico di Clermont Ferrand ha salutato il definitivo 82-58 con un applauso che ha accomunato le due squadre.

Francia-Italia 82-58 (20-7; 48-22; 68-35)

Francia: Yacoubou 9 (2/5), Miyem 17 (5/8, 1/1), Tchatchouang 4 (1/3), Gruda 19 (7/11), Lawson 6 (2/3), Dumerc 4 (2/3, 0/1), Krawczyk, Gomis 4 (1/3, 0/1), Amant 2 (1/3), Ndongue 6 (2/5), Ayayi 9 (1/1, 2/3 da 3), Lardy 2 (1/1). Coach: Pierre Vincent.

Italia: Consolini 5 (1/5, 1/2), Fassina 4 (1/1), Cinili 4 (2/5), Battisodo 6 (2/3 da 3), Gatti 5 (1/1, 1/1), Zanoni 2 (1/2, 0/1), Santucci ne, Gorini 3 (1/3), Spreafico, Bagnara 3 (1/2 da 3), Formica 2 (1/2, 0/1), Ress 8 (4/8), Dotto 9 (3/7, 1/2), Crippa 7 (2/2, 1/1). Coach: Roberto Ricchini.

Arbitri: Jeanneau, Antiphon, Ait Bari.

Percentuali di tiro: T2P:  Italia 17/36; Francia 25/46. T3P: Italia 7/13; Francia 3/7. TL: Italia 3/6; Francia 23/29. Rimbalzi: Italia 20; Francia 29.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...